domenica 6 aprile 2008

PDL+LEGANORD ELENCO DI CONDANNATI E PRESCRITTI














"Il parlamento è il corpo legislativo dello stato, ossia un organo complesso, costituito essenzialmente da uno o più organi collegiali di tipo assembleare (camere), la cui funzione principale, sebbene non unica, è approvare le leggi."


Quale popolo permetterebbe di far sedere nel parlamento, dove si approvano leggi che tutti dovranno rispettare, delle persone condannate dalla legge stessa?
Probabilmente un popolo di servi o un popolo di ignoranti.
Io mi sono stancato di essere ignorante, e voglio sapere chi sono queste persone e in quale partito vengono candidate, perché io non voglio più votare per chi porterà in parlamento chi ha commesso reati.Nella scorsa legislatura i condannati nel nostro parlamento erano 24 (poi Previti si dimise). Questi “onorevoli” o “senatori” potrebbero forse rappresentare i carcerati o altri pregiudicati, ma non le persone oneste, e la maggior parte degli italiani è INCENSURATA.
Andando a controllare nel vergognoso panorama elettorale che viene proposto ai cittadini, sicuramente il più squallido raduno di condannati si può trovare nella coalizione PDL+LegaNord+Mpa (Movimento per l'autonomia), la quale sostiene Silvio Berlusconi alla candidatura di primo ministro. Attraverso questa pubblicazione voglio presentare l’esempio più evoluto di questo gioco perverso delle “candidature sporche”. Questo è l’elenco di coloro che sono stati condannati o prescritti e che sono candidati nelle liste PDL, LegaNord o Autonomia Sud (Mpa) per le elezioni del 13 e 14 Aprile 2008.

Gianni Alemanno(exAN): nel 1982 sconta 8 mesi di carcere per aver lanciato una bomba molotov contro l’ambasciata dell’Unione Sovietica. Dopo aver scontato la pena richiede e ottiene la “riabilitazione penale” e per questo motivo la fedina penale risulta pulita. E’ candidato numero 3 nella lista per la Camera dei Deputati della circoscrizione Lazio1.
Silvio Berlusconi: Prescritto 4 volte dal reato di falso in bilancio, prescritto inoltre dal reato di corruzione giudiziaria, appropriazione indebita, tangenti (1,23 miliardi a Bettino Craxi). Candidato capolista per la Camera dei Deputati in tutte le circoscrizioni italiane.
Massimo Maria Berruti: condannato a 8 mesi di carcere per favoreggiamento nel caso delle tangenti alle Guardie di Finanza. Prescritto dal reato di falso in bilancio (caso Lentini). Camera dei Deputati Lombardia2 numero 15.
Umberto Bossi(LN): condannato a 8 mesi per violazione della legge sul finanziamento pubblico ai partiti, condannato ad 1 anno e 4 mesi per vilipendio alla bandiera italiana. Prescritto dal reato di resistenza a pubblico ufficiale. Candidato capolista per la Camera dei Deputati in tutte le circoscrizioni in cui concorre la Lega Nord.
Matteo Bragantini(LN): condannato a 2 mesi per propaganda razzista. Camera dei Deputati Veneto1 numero 3 lista Lega Nord.
Aldo Brancher: prescritto per finanziamento illecito ai partiti. Camera dei Deputati Veneto1 numero 5.
Matteo Brigandì(LN): arrestato e condannato a 2 anni di reclusione per truffa aggravata ai danni della Regione Piemonte. Camera dei deputati Marche numero 3 lista Lega Nord.
Roberto Calderoli(LN): prescritto dal reato di resistenza a pubblico ufficiale. Candidato capolista per il Senato della Repubblica nelle circoscrizioni Piemonte, Liguria, Emilia-Romagna, Marche.
Giulio Camber: condannato a 8 mesi per millantato credito ricevette 100 milioni di lire da una banca per assicurarle appoggio politico e salvarla dalla bancarotta. Capolista per il Senato in Friuli - Venezia Giulia.
Giampiero Carlo Cantoni: 2 anni (patteggiati) per corruzione e bancarotta fraudolenta. E’ candidato numero 6 nella lista per il Senato della Repubblica della circoscrizione Lombardia.
Davide Carlo Caparini(LN): prescritto per resistenza a pubblico ufficiale per i fatti di via Bellerio. Camera dei Deputati Lombardia2 numero 4 lista Lega Nord.
Giampiero Catone: arrestato per associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata, falso, false comunicazioni sociali e bancarotta fraudolenta pluriaggravata. Camera dei Deputati Campania1 numero 9.
Giuseppe Ciarrapico: può vantare condanne come sfruttamento del lavoro minorile, 4 anni e 6 mesi per bancarotta fraudolenta, 3 anni per ricettazione fallimentare, 1 anno e 8 mesi per truffa pluriaggravata, e una condanna con rito abbreviato a 1 anno per falso in bilancio e truffa. In tutto 5 condanne definitive. E’ candidato numero 11 alla lista per il Senato della Repubblica della circoscrizione Lazio.
Marcello de Angelis(exAN): condanna a 5 anni per banda armata e associazione sovversiva (dirigente di Terza Posizione). Camera dei Deputati Abruzzo numero7.
Antonio del Pennino: 2 condanne per finanziamento illecito, la prima a 2 mesi (poi patteggiati), l’altra a 1 anno e 8 mesi. Senato Lombardia numero 22.
Marcello dell’Utri: 2 anni per tentata estorsione, 9 anni per concorso esterno in associazione mafiosa, 2 anni per frode fiscale. E’ candidato numero 7 nella lista per il Senato della Repubblica della circoscrizione Lombardia.
Luigi Fabbri: condanna a 4 mesi per abuso d’ufficio. Camera dei Deputati Lombardia2 numero18.
Renato Farina: 6 mesi (patteggiati) per favoreggiamento nel caso Sismi-CIA. Camera dei Deputati Lombardia2 numero 17.
Vincenzo Fasano(exAN): condannato a 2 anni per concussionere per l'indagine sulle aree Asi di Battipaglia (Salerno). Pena indultata. Senato Campania numero18.
Giuseppe Firrarello: recentemente condannato a 2 anni e 6 mesi di carcere per turbativa d’asta è candidato numero 4 nella lista per il Senato della Repubblica della circoscrizione Sicilia.
Antonio Franco Girfatti(Mpa): Arrestato e condannato in primo grado per ben due volte la prima per peculato e la seconda per tre capi d'accusa (associazione per delinquere,falso in bilancio, bancarotta). Seconda condanna a 5 anni per bancarotta fraudolenta. Senato Campania numero 3 lista Autonomia Sud.
Gaspare Giudice: prescritto per bancarotta semplice. Camera dei Deputati Sicilia2 numero 11.
Maurizio Iapicca: arrestato nel 1995 e processato per false fatturazioni, falso in bilancio, abuso d'ufficio, ottiene la prescrizione. Camera dei Deputati Campania1 numero 15.
Giorgio La Malfa: condanna a 6 mesi per finanziamento illecito. Camera dei Deputati Marche numero 3.
Giancarlo Lehner: condannato per diffamazione aggravata. Camera dei Deputati Campania2 numero 6.
Mario Malossini: condannato ad 1 anno per ricettazione. Camera dei Deputati Trentino-Alto Adige numero 6.
Roberto Maroni(LN): condannato 4 anni e 20 giorni per resistenza a pubblico ufficiale. Candidato con Lega Nord alla Camera dei Deputati nella circoscrizione Lombardia2 al posto numero 2.
Angiolino Mastrullo: arrestato nel 1980 per lo scandalo delle forniture di carne alle USL piemontesi, arrestato anche nel 1995 per corruzione e falso in tangenti, ha patteggiato la pena. Camera dei Deputati Piemonte1 numero 12.
Domenico Nania(exAN): condanna per lesioni volontarie personali durante una manifestazione studentesca. Senato Sicilia numero 2.
Antonio Paravia: prescritto per un caso di tangenti alla sanità pubblica. Senato Campania numero 15.
Salvatore Sciascia: 2 anni per corruzione nello scandalo delle tangenti alle Guardie di Finanza. Senato Lombardia numero 16.
Vincenzo Scotti (Mpa): prescritto per inchiesta sugli appalti post-terremoto, prescritto nello scandalo Sisde, condannato dalla Corte dei Conti per quest'ultimo reato al risarcimento economico per quasi 3 milioni di euro. Capolista Senato in Campania, numero 4 in Sicilia, lista Autonomia Sud.
Antonio Tomassini: condanna di 3 anni per falso in atto pubblico. Il dott. Tomassini è stato condannato per aver soppresso il partogramma di una sua paziente, la quale partorì una neonata destinata a 19 anni di vita vegetativa. Senato Lombardia numero 12.
Carlo Vizzini: prescritto nello scandalo delle tangenti Enimont. Senato Sicilia numero 3.
aggiornato 9/4/2008 con documento blog Travaglio

L’elenco potrebbe presentare omissioni sia per quanto riguarda i nominativi, sia per quanto riguarda le condanne o le prescrizioni. Sono gradite notizie al riguardo per completare la lista.

Queste persone andranno a sedere nelle poltrone della Camera dei Deputati e del Senato, avranno potere legislativo, e il popolo italiano dovrà seguire leggi che anche questi individui approveranno. Un fuorilegge non può decidere per noi, sono loro quelli fuori schema, non contribuite a mandarli in parlamento. Guardate anche la lista dei condannati e prescritti della coalizione PD+IDV pubblicata QUI.


ps: vorrei ricordare che la prescrizione, per reati di tipo penale, riconosce la colpevolezza ma non interviene attuando la pena perché è passato troppo tempo da quanto è stato commesso il reato. La prescrizione NON è affatto uguale all'assoluzione. Spesso in questi sbagli cadono anche le grandi testate giornalistiche e i telegiornali nazionali, non lasciatevi ingannare.

pps:se avete un blog copiate questo elenco e diffondetelo. La gente deve sapere perchè deve avere il diritto di agire informata dei fatti.

http://ragablogger.blogspot.com/




Vday

4 commenti:

Anonimo ha detto...

ma siamo così sicuri che diventeranno tutti deputati? Se il pdl non raggiungerà la netta maggioranza (grazie ai partiti minori) molti resteranno a casa specie in lombardia

Manuel Ragazzini ha detto...

Ciao Anonimo, purtroppo posso risponderti solo approssimativamente. Nella scorsa legislatura Forza Italia, Alleanza Nazionale e Lega Nord hanno raccolto 221 seggi alla Camera e 122 al Senato. Come puoi notare 12 candidati sporchi sono alla Camera e 10 sono al Senato (salvo omissioni), puoi inoltre osservare che coloro che nella lista occupano il numero più basso, sono candidati in circoscrizioni che notoriamente raccolgono molti voti (Lombardia e Lazio per esempio). Per esempio Ciarrapico è numero 11 nel Lazio, nel 2006 solo FI ha ottenuto 15 seggi per il Senato. Del Pennino, mi pare sia quello più basso in lista col numero 22, ed è candidato in Lombardia, dove nel 2006 FI ha ottenuto 27 posti al Senato. Tutte queste posizioni sembrano fatte su misura secondo i risultati del 2006. Non vorrei portare sfiga ma di questi 22 almeno una ventina ci entrano sicuro in Parlamento. :)
Ciao e grazie del commento!!!

Anonimo ha detto...

grazie per la risposta. Mi pare di capire che anche se il pdl non dovesse farcela tutti quelli con il numero dall'1 al 25 di lazio e lombardia verranno eletti. Che presa in giro queste elezioni!

Jimlm ha detto...

grande post
incollo nel mio blog l'elenco
http://gothic_odyssey.ilcannocchiale.it/