martedì 8 aprile 2008

QUATTROGATTI LSE



Grazie all’amico Forno sono in possesso di un documento molto interessante. Il documento scritto con Power Point è stato preparato da un gruppo di master in economia che si fanno chiamare “quattrogattiLSE”, e hanno voluto informare il popolo italiano sulla campagna economica dell’ultimo governo Prodi. Questa presentazione in Power Point naviga nella rete, ma ho scoperto oggi, che esiste anche un video. Io ho guardato sia la parte scritta su slide che il video, ho cercato di capire, e sono giunto alla conclusione che è attendibile (almeno per me che sono un pagano dell’economia).
Il documento testimonia che durante il governo di centrodestra, il signor Tremonti ha curato davvero poco la rogna del debito pubblico, infatti il parametro fondamentale per estinguere il debito, il cosiddetto “Avanzo Primario” si è ridotto a livelli bassissimi decrescendo per tutto il decorso della legislatura. L’avanzo Primario decresce perché sono state fatte delle spese, queste spese sono curate dal Governo, evidentemente questi investimenti sono stati mal gestiti. Infatti non mi stupisce che il Paese si sia trovato alle soglie del 2006 con più di 1500 miliardi di euro di debito.
Cosa mi serve pagare meno tasse se poi mio figlio dovrà pagarne di più per risanare il debito e i tassi di interesse crescenti? Le tasse si pagano per migliorare la vita futura e il benessere comune, non serve a niente farne pagare di meno per fare i belli in televisione, perché l’interesse aumenta con l’aumentare del debito. Se oggi ho 1600 di debito e 70 di interesse, domani avrò 1670 di debito e 80 di interesse, è ciclico, ogni anno aumenta. Il debito pubblico deve essere risanato il prima possibile, senza pregiudicare la dignità della vita degli italiani. E’ questi qua vogliono investire nelle “Grandi Opere” e spendere 4 MILIARDI per il Ponte sullo Stretto.
Tremonti VAFFANCULO a te, al tuo padrone ed a tutto il partito azienda!!!

Il documento in Power Point potete trovarlo qui http://quattrogattilse.googlepages.com/


Ringraziamenti
quattrogattiLSE
Forno

Guarda l'elenco dei condannati della coalizione PD+IDV
Guarda l'elenco dei condannati della coalizione PDL+Lega Nord+Mpa


Vday


2 commenti:

Matteo ha detto...

Caro Manuel, prova a leggerti il libro "Euroschiavi" di Miclavez e Della Luna, capirai perchè esiste il debito pubblico, come nasce, dove vanno a finire le nostre tasse e chi veramente decide come dobbiamo vivere. Ti sconvolgerà, altrochè il povero coglione Tremonti, lui è solo una formichina senza alcun potere, la politica è un inutile teatrino per gli ignoranti, fidati di me. La gente deve aprire gli occhi, quando tutti sapranno come funzionano veramente politica, economia e sistema bancario succederà il finimondo, a livelli di guerra civile. Personalmente non vedo l'ora che arrivi quel giorno..
Saluti

Matteo

Manuel Ragazzini ha detto...

Ciao Matteo,
il libro di Miclavez e Marco della Luna l'ho letto quasi tutto, purtroppo studiando faccio fatica a fare tutto. Sono certo che il signoraggio bancario sia una forma di estorsione legalizzata che all'insaputa dei cittadini viene continuamente imposta. Quello che penso io è che questo problema del signoraggio coinvolge un'enorme quantità di interessi, davvero troppi per essere affrontati da una sola persona. Nel passato qualcuno c'ha provato e poi non si sa perchè è finito male. Come giustamente dici tu, Tremonti è la formichina, ma questa formichina se fosse stata "operaia", sarebbe riuscita a lasciare un segno meno tangibile rispetto quei 1500 miliardi di debito. Il signoraggio è una forma di potere, senza dubbio, ma allora perchè in altri Paesi europei, dove il signroaggio è cmq imposto dalla BCE, il debito pubblico negli ultimi anni è rimasto sempre molto inferiore al nostro? noi continuiamo a perdere terreno sulla corsa al risanamento rispetto agli altri.. come si spiega? Sono le banche centrali che ci hanno rpeso di mira? Io credo che questi camerieri, che chiamiamo politici, dovrebbero rimboccarsi le maniche e fare il loro lavoro. Prima di tutto dovrebbero mettere i Media, nelle condizioni di poter parlare liberalmente di questi problemi,la Rete è un mezzo ancora troppo marginale per diffondere questo tipo di problema.
Ciao